Tutto su Barcellona!!! Consigli, suggerimenti e i posti che dovete assolutamente visitare :)

Quindi ricapitolando…Va ammesso , abbiamo passato una serata buona  a studiare le possibili mete.. Perchè avvantaggiarsi e organizzarci  nei tempi trascorsi sui tanti mezzi presi,  come aereo [Pisa-Barcellona Girona], 1 ora e 20 di bus [Girona-Barcellona Centro] e metro varie…era troppo semplice… e quindi la sera prima di fare check out, da veri viaggiatori on the road abbiamo iniziato a studiare decine di mete possibili…

Quale destinazione sceglieresti se avessi di punto in bianco a disposizione alcuni giorni liberi ma ovviamente sei predisposto chissà perché verso un viaggio low cost?

Abbiamo optato per questa soluzione… Perché non restare a Barcellona e divertirsi a scoprire tutto il possibile oltre i classici tour?!?…Infatti in tanti anni di soggiorni, vacanze e mesi a Barcellona, siamo riusciti per la prima volta a raggiungere un posto un po’ magico di questa stupenda città, da cui poter godere del miglior panorama 😀

Quindi, organizziamoci:

Anche se molto last minute questo è stato il nostro viaggio low cost.

Siamo partiti volutamente con solo il volo di andata e 2 notti prenotate 🙂

Ehhh l’improvvisazione è un’arte!!

 

Volo di andata (comprato la sera prima) 71,50

Pernottamento  1 notte presso Vincci Bit Hotel €30

Pernottamento 4 notti Appartamento Bruc & Bruc € 90

Bus andata e ritorno Girona- Barcellona € 32

Metro: € 20,40

Totale: 268,90 a testa per 6 giorni

20180213_162542

Come abbiamo fatto a spendere così poco?!?:

Allora partiamo subito col parlare della compagnia aerea prescelta, Ryanair

News Bagaglio: abbiamo sentito più volte aggiornamenti relativi al bagaglio Ryanair negli ultimi mesi (ma eravamo occupati a comprare i last minute AirAsia  e qui comincia  tutta un’altra storia…link soon)

Quindi non avevamo avuto ancora modo di affrontare la cosa in prima persona.

Particolare di cui ci siamo subito meravigliati è che seppur essendo certi che il bagaglio a mano come da nuova prassi debba andare i stiva  [a meno che non venga acquistato il biglietto prioritario quindi un poco più costoso], NON è necessario fare la fila al desk Check In  per lasciare il bagaglio… O meglio, recandovi comunque lì non sapendolo, ci siamo fatti subito mettere un adesivo giallo alla valigia e non  abbiamo dovuto far altro che lasciarle al punto di raccolta valigie proprio sotto l’aereo.

Un consiglio: se avete tempo, e non siete sommersi da fogli- documenti-giubbotto-oddioavevoquiilpassaporto- dobbiamo imbarcarci…e se non c’è fila, potreste fare come abbiamo fatto noi…l’unico problema, ricorderei una cosa…ovviamente partendo da casa tutti ‘di corsa e tranquilli’, certi del nostro bagaglio a mano in stiva abbiamo pensato che valessero le stesse regole di quelli che per dimensioni, in stiva sono obbligati ad andarci …e invece NO!!!

Andre ci ha rimesso un profumo e io ‘quasi’ delle forbicine storiche regalatemi da mia nonna anni fa, che non chiedetemi perchè le avessi ma sono state fortunatamente salvate al controllo bagagli security, perchè con la punta arrotondata (fiuuu’…)

Un’ultima informazione sul nostro approccio al nuovo sito Ryanair è che se per il viaggio non siete in solitaria, ma volete viaggiare con posti vicini , non è più come prima  quando i posti venivano assegnati vicini in  modo automatico, ma vanno ahimè acquistati.

Inoltre controllate bene anche per quanto riguarda la scelta del posto, perchè a seconda della loro posizione possono costare dai €4 , fino agli € 8 circa l’uno.

Per ulteriori info: Link Ryanair

 

BUS Girona- Pisa

Non appena arrivati a Girona, non ci si può sbagliare, usciti dall’aereoporto e andando a destra, si trova l’unico stand in cui vendano i biglietti. Conviene sicuramente comprare subito Andata e Ritorno che costa € 25 se pensate di ripartire da Girona, perché altrimenti vi tocca fare come noi, che, decisi di continuare on the road da un’altro areoporto e reindirizzandoci invece su Girona abbiamo pagato  € 16 l’andata e 16 il ritorno, che non è tanto, ma perchè non risparmiare?!?!

Nel caso anche voi non sappiate se ripartire da Girona, è comunque molto semplice comprare il biglietto di ritorno alla Stacion du Nord dei Bus. Per intenderci, dalla strada, dove si fermano i taxi, percorrendo il camminamento sopraelevato troverete subito on the left lo stand dei biglietti…da lì scala mobile per scendere al piano di sotto e via al gate del Bus…

Chissà perchè mi trovo sempre super di corsa a  fare questo tragitto che ormai saprei dirvi i minuti esatti per raggiungerlo 😀

Anyway questo è il link se volete consultare Orari Bus Estación Nord

(A Girona vi danno una piccola brochure con tutti gli orari A/R, fate attenzione però che a volte l’ultimo bus di rientro è alle 16:30 se avete l’aereo la sera da Girona)

 

METRO: Quale biglietto scegliere?20180211_125533

Qual’è il più conveniente??

Fermi tutti, su questo punto non ci sono dubbi, sia che siate a Barcellona per 1 o 2 giorni, sia che vogliate soggiornarvi per più giorni, noi vi consigliamo il biglietto da 10 corse…sapete, perchè?!?

Intanto perché costa € 10,20 mentre ogni corsa singola costa € 2,20 e inoltre perché è utilizzabile da più persone cioè non è un biglietto individuale. Macchinette semplici ed intuitive e in poco tempo sarete già sulla metro…

Ok iniziamo a raccontare, cos’abbiamo combinato in quest’avventura…

 

LUOGHI DA NON PERDERE:

Uno dei posti che fino a questo viaggio ho sempre ritenuto uno dei più magici di Barcellona è sicuramente Plaça D’Espanya e dintorni…Perché?!? Perché c’è un panorama spettacolare, perché da quest’ enorme rotonda a cui congiungono le principali strade di Barcellona, alzi lo sguardo e ti trovi di fronte ad una collina fatta di scale mobili e fontane su cui si erge il museo della Catalogna…Uno spettacolo unico direi..Peccato che, nei mesi di gennaio e febbraio di quest’anno (2018) non erano in funzione le fontane danzanti, ma un consiglio…sicuramente negli altri periodi merita  farvi un passo verso le 20:00,  e poter apprezzare questo insieme di arte, musica, colori e giochi di luce.

Noi però , abbiamo potuto godere della vista su tutta la piazza di Spagna senza nemmeno comprare il biglietto…SAPETE COME?

Di fronte alla collina sopra descritta :P, si trova l’Arena, un’antica arena da corrida vera e propria che, è stata negli ultimi anni convertita (menomale)a centro commerciale molto strategico, vi sono negozi, ristoranti e pure un cinema…ma, ciò che la rende strepitosa sta all’ultimo piano, dove potrete ammirare la vista a 360°.

Un consiglio recandovi di sera, oltre ad ammirare le luci di Barcellona, potreste decidere,  perché no, di fermarvi in uno dei numerosi ristorantini panoramici…Noi ci siamo fermati al Ristorante Giapponese ‘Watatsumi‘, ok lo so non è un piatto tipico spagnolo, ma

1: il sushi è ottimo e

2: la vista era la migliore…perché si trova dal lato piazza-collina-museo.

 

20180215_001218

 

Se presi dal troppo camminare in giro per la città volete evitare le varie rampe di scale mobili, potete con solo €1 usufruire dell’ascensore panoramico  che vi porta direttamente alla terrazza. (NB: Il biglietto è acquistabile solo all’ingresso dell’ascensore, solo per salire…Mentre per la discesa vi toccano le scale mobili o gli ascensori all’interno dell’arena)

Percorsi a Piedi:

E’ vero che con la metro riuscirete a raggiungere velocemente ogni angolo della città, ma perchè non cammincare un pò’?!?…Dopo le varie abbuffate di Hamon e Tapas non è stata una cattiva idea.

Un particolare molto caratteristico del centro di Barcellona è che è suddivisa in isolati quadrati, attraversati da due strade diagonali…Quindi tutto molto easy, da Piazza di Spagna percorrendo la ‘Gran via de les Corts Catalens’ arrivate al quartiere chiamato Exaimple, passando di fronte a Plaça de l’Universidad, potete qui deviare e arrivare a Plaça de Cataluña e via lungo la Rambla fino a Cristoforo Colombo.

Sapete che potete dire di averlo visitato?!? Potete entrare liberamente nella base dell’obelisco di Cris, dove vi sono info sulla costruzione dell’obelisco, un centro informazioni della città e ovviamente girovagare fra vari souvenirs tipici… [che chi mi conosce sa quanto sia stata tentata dal tornare con oggettini vari, ma mi son trattenuta dallo shopping compulsivo stavolta ahah]…

Altrimenti con un ascensore potete salire fino alla statua…noi ci abbiamo provato pensando inizialmente che fosse gratuito, ma era a pagamento ad € 6, per questa volta abbiamo deciso di andare oltre 🙂

Un giro nel Born, nella parte Gotica di Barcellona è d’obbligo

Allora vediamo la stazione metro di riferimento è Urquinaona, e diciamocelo se ne avete voglia e siete dei gran camminatori potete fare come noi che per girare tutta ma tutta la città abbiammo fatto una media di 11 km al giorno :)…Dicevo, se volete potete raggiungere facilmente Urquinaona direttamente da Plaça de Cataluña, altrimenti arrivando in metro qui dovete proprio scendere…perchè?!?…Semplice perchè troverete subito vicino a voi il Palazzo della Musica Catalana, che due foto le merita proprio…Volendo potete entrare nel bar ed ammirare i soffitti che sono densamente decorati, oppure visitare il palazzo all’interno, noi abbiamo proseguito direzione mare per intenderci, e vi troverete ad un certo punto la Chiesa sulla destra. [ Se è una giornata piovosa, avete già fatto varie gite a Barcellona, proprio lì a fianco si trova il Museo in cui potrete ammirare ‘le fondamenta di Barcellona’ scavi veri e propri dell’antica metropoli, con oggetti e suppellettili risalenti al suo antico passato]

Invece in questo nostro tour abbiamo proseguito e all’altezza della metro Jaume, vi consigliamo di non continuare sulla Avenida… ma sviare nel vicoletto a sinistra…vi porterà comunque fino al mare ma potrete sentirvi nel cuore pulsante di Barcellona, con i suoi vicoletti, i ristorantini di Tapas, churros e gelaterie, souvenirs e colori in ogni dove… per arrivare poi proprio di fronte alla Cattedrale del Mare che merita comunque una sbirciatina al suo interno.

Cos’altro?!? 

Certo che non ci siamo fatti mancare una visita al Parc Guell,

io qualche ora di danza nella scuola Escuela da Danza de Gitza

e un passo a quello che é entrato nella classifica dei miei angoli preferiti di Barcellona 🙂

Coming soon i post relativi, e soprattutto un post con le informazioni su dove abbiamo soggiornato e soprattutto mangiato 🙂

 

 

 

 

4 Comments Add yours

  1. Claudia says:

    Ho passato un bellissimo weekend con mia mamma a Barcellona e questo post mi ha fatto tornare in mente i tanti bei ricordi che ho della città

    Liked by 1 person

    1. Grazie Claudia per il tuo messaggio 🙂 Che bello! Anch’io ci ho portato mia mamma qualche anno fa!

      Like

  2. A Barcellona ho passato due settimane nell’estate in cui mi ero comprata il mio appartamento ed ero quindi a corto di soldi. Io che sono abituata ad essere molto itinerante temevo fossero troppi per una sola città, ed invece sono stata benissimo e non mi sono affatto annoiata!

    Liked by 1 person

    1. Verissimo Barcellona é una città molto vivace, caratteristica e ha sempre qualche angolo o vietta da scoprire! Dopo tanti miniviaggi a Barcellona ho visitato il parco del Tibidabo solo ultimamente☺️

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s